Metodo di trading su Supporto e Resistenza

Leggendo questo articolo imparerai una semplice strategia di trading basata sullo studio dei supporti e delle resistenze.

La prima regola da seguire quando decidi di aprire una posizione è quella di analizzare la direzione del mercato e prendere la decisione se comprare o vendere seguendo il trend predominante.  Se per esempio ti accorgi che il cross EUR/USD aumenta di valore, significa che la direzione del mercato è in salita ed è quindi meglio aprire una posizione long. Al contrario se l’Euro perde terreno nei confronti  del Dollaro,  è consigliabile aprire posizioni di vendita (short).

Se diversamente ti trovi in un momento di stallo, puoi decidere di aspettare che venga a delinearsi una situazione più chiara o puoi basarti sullo studio dei pattern per recuperare più  informazioni possibili. Ma questo lo imparerai in uno dei prossimi articoli.

Il metodo di trading che imparerai nei prossimi minuti è semplice e si basa sullo studio dei supporti e delle resistenze. Se non sai che cosa sono puoi scoprirlo leggendo questo articolo.

Per prima cosa scegli un time frame di riferimento. Solitamente utilizzo grafici a 60 minuti (H1) e a 240 minuti (H4). I periodi più brevi li guardo per fare trading sul brevissimo termine, mentre gli archi temporali più ampi li guardo in ogni caso, per farmi un’idea della direzione passata e di come è cambiato il valore nel cross durante il tempo.

A questo punto è il momento di definire i livelli di supporto e di resistenza. Puoi calcolarli autonomamente oppure se hai MetaTrader puoi approfittare dell’indicatore creato ad hoc scaricandolo dall’area download di AreaForex.com. Per includerlo grafico è sufficiente fare doppio click sul nome dell’indicatore nel menu di sinistra. Il risultato sarà simile a quello dell’immagine sottostante:

supporto e resistenza
Img 1: grafico con supporto e resistenza. Clicca per ingrandire

 

Come puoi vedere in figura, troverai  sul grafico  delle line tratteggiate sui massimi e sui minimi dei prezzi. Le linee rosse rappresentano i livelli di Resistenza, mentre quelle blu il Supporto.

Il prossimo passo da fare è quello di disegnare le linee di trend per determinare l’andamento prevalente. Non si tratta di una scienza precisa e di conseguenza troverai diverse scuole di pensiero  su come tracciarle e su come interpretarle. Utilizzo un metodo che ho imparato tempo fa e che trovo piuttosto efficace.

Il metodo consiste nel tracciare le linee prendendo in considerazione soltanto gli ultimi livelli di supporto e resistenza. Tieni in considerazione i livelli più significativi dell’ultimo periodo e traccia una linea obliqua verso il basso se trovi una resistenza, viceversa quando incontri un supporto.

tracciare linee di trend
Img 2: le linee di trend – Clicca per ingrandire

Una volta tracciati i trend ti ritroverai un grafico pieno di linee, con alcune di esse che si intrecciano tra di loro. Cancella tutte quelle che attraversano i prezzi, mantenendo soltanto la linea che connette i supporti o le resistenze non attraversati dalle candele.

identificare trend
Img 3: indentificare il trend in corso – Clicca per ingrandire

Il risultato della cancellazione corrisponderà al trend prevalente, che in questo caso è bullish. Fino a quando la linea di trend non viene spezzata continuerò ad aprire e mantenere posizioni di acquisto. Quando le candele toccheranno la linea significherà che bisogna fare attenzione a una possibile inversione, studiando nuovi livelli di supporto e resistenza.

Per avere ulteriori conferme sul trend utilizzo nello stesso tempo i concetti introdotti nell’articolo su come determinare un trend. E mi affido all’indicatore RSI, che puoi scaricare anch’esso nell’area download.

grafico con indicatore RSI
Img 4: grafico con indicatore RSI – Clicca per ingrandire

Questa è una delle strategie a cui faccio riferimento quando apro nuove posizioni. Non si tratta di un metodo preciso al 100% ma nel mio caso funziona spesso. Fai attenzione a rapidi cambiamenti di  prezzo e adotta una oculata strategia di stop loss per ottimizzare profitti e perdite.

Ricorda inoltre alcuni postulati che ho imparato sulla mia pelle nel corso di questi anni:

1. Fai trading soltanto su supporti e resistenze nella direzione del trend principale.
2. Ogni supporto o resistenza diventa sempre più debole ogni volta che viene attraversata da un prezzo e in tal caso le possibilità di un reversal diventano via via più alte.

Nell’immagine successiva puoi notare come la linea di trend si sia rivelata efficace. Ho tolto i livelli di supporto e di resistenza per rendere più chiara la figura, ma il grafico è lo stesso.

trendline e reversal
La trendline viene attraversata e inizia il reversal – Clicca per ingrandire

Come da previsioni – a distanza di alcuni giorni – abbiamo avuto un reversal nel momento in cui le candele hanno attraversato la trendline e il livello di supporto è stato spezzato, dando inizio a un trend bearish.

Puoi provare quanto appreso in questo articolo in pochissimi minuti utilizzando i grafici di MetaTrader, il software gratuito per fare trading sul forex. Puoi scaricarlo nella nostra area download oppure aprire un conto demo su Markets.

Gli ultimi Tweets

Sold EURUSD 1.11449 SL 1.1214 TP 1.09871

Circa 10 mesi fa dal Twitter di Area Forex via Myfxbook

4 Commenti su Metodo di trading su Supporto e Resistenza

  1. Ciao ottima strategia, per caso hai anche dei backtest su questa strategia, in modo da sapere se alla lunga porta buoni risultati??

    • La trendline ascendente la tracci prendendo in considerazione due o più livelli di supporto. Viceversa la trendline discendente attraversa un minimo di due punti di resistenza. In figura supporti e resistenze sono i quadratini blu e rossi. Se non utilizzi l’indicatore di supporto e resistenza puoi sempre tracciare le linee di trend basandoti sui minimi e sui massimi.

3 Trackback & Pingback

  1. Fare trading nei diversi Timeframe | Area FOREX.com
  2. Come identificare un trend | Area FOREX.com
  3. Supporto e Resistenza | Area FOREX.com

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*